giovedì 30 luglio 2009

A proposito di frutti di bosco!

Nel post di ieri, vi dissi che sarei tornata per raccontarvi di una tra le tante escursioni che abbiamo fatto qui nei dintorni di Kirchberg...quello che avevo in mente è però tramontato dopo l'escursione di ieri. Infatti non era nelle mie intenzioni raccontarvi quello che abbiamo fatto ieri...bensì di un'altra cosa che secondo meritava di essere mostrata...ma poichè ieri si è verificata una cosa che in un certoqualmodo si ricollega al "post della marmellata"...ho deciso il cambiamento di programma narrativo e, alla peggio, vi narrerò da casa ancora alcune avventure vacanziere. Ma andiamo con ordine.
Dovete sapere che ieri è stata una giornata all'insegna del cielo blu...da mattino a notte non abbiamo visto una nuvola...ma nemmeno qualcosa che vagamente potesse somigliarle...il cielo era un drappo turchese che ci ha coperto le teste per tutta la giornata.
In considerazione di ciò, nonostante le gambe un pochino molli...non abbiamo resistito alla tentazione di salire nuovamente in montagna e zaino in spalla e scarponi nei piedi...siamo partiti alla volta di Scheffau, un paese da cui parte una ovovia che sale a 1650 metri e poi da lì si dirama una serie infinita di sentieri.
Di fronte a questa vastissima scelta abbiamo optato per un sentiero che come tempi poteva andare bene. Dopo circa una ventina di minuti di cammino...abbiamo avuto il sentore che questo sentiero non fosse proprio quello che ci eravamo prefissati di percorrere ma visto che ormai eravamo in ballo abbiamo deciso di ballare. Ci siamo inoltrati dentro un bosco che solo le capre potevano percorrere...ovviamente se munite di bastoncini e scarponi...ripido fino all'inverosimile e soprattutto che non finiva mai...ma amiche care...voi non immaginate neppure quello che siamo riusciti a vedere dentro quel bosco. Avete presente una montagna foderata di piante di mirtillo???? Ecco...una roba così è quello che noi ieri abbiamo avuto il piacere di trovare!!!!

Da poco prima dell'ingresso del bosco all'arrivo sulla carrareccia che portava al rifugio in cui avremmo poi mangiato...per quantificarvela in tempo diciamo che per un'ora abbondante...camminavamo in mezzo ai mirtilli. Non vi dico quanti ne ho mangiati....praticamente camminavo quasi accovacciata per raccoglierli e non mi sono nemmeno resa conto di quanto fosse impervio e faticoso il percorso che stavo facendo.

Se avessi avuto un cesto lo avrei riempito in men che non si dica...maturi al punto giusto e soprattutto dolci e profumatissimi...in mancanza del cesto da riempire ho pensato di riempirmi la pancia...non ho mai mangiato tanti mirtilli come ieri nemmeno nei miei quasi 45 anni di vita!!!!
Usciti dal bosco ci siamo ritrovati in una radura completamente coperta di erica in fiore e di mirtilli rossi...purtroppo non ancora maturi...sennò avrei fatto la festa pure a questi!!!



Giunti sul sentiero vero e proprio ecco che abbiamo trovato una baita, apparentemente nulla di che...ma perchè arrivando dal bosco vedevamo solo il retro...è bastato girarle attorno e ci siamo trovati di fronte ad una bellissima baita di montagna, con tanto di proprietaria all'interno che alla mia richiesta di poter fotografare quella meraviglia di casetta...mi ha addirittura fatta accomodare all'interno per mostrarmi orgogliosamente la sua casa del week end! Avete presente la casa di Hansel e Gretel...beh...più o meno uguale! Dopo una decina di minuti di chiacchiere e risate con la signora della baita ci siamo salutate con la promessa di ritornare magari già il prossimo anno di sabato o domenica per essere ospitati a pranzo!
Ecco alcuni particolari della casetta.
Questo è il panorama dalla finestra della cucina


Ovviamente non potevano mancare i fiori:


Ripreso il sentiero dopo circa una mezz'oretta di passo bello veloce siamo giunti al rifugio Gruberhof dove abbiamo mangiato un tris di canederli buonissimo, reso ancora più buono dalla fame che ci attanagliavo lo stomaco, visto che erano le due del pomeriggio.

Vi lascio con alcune foto del rifugio e con qualche scatto fatto lungo la strada del ritorno.
Ancora uno scatto prima della discesa a valle:


E a proposito di ritorno...oggi ahimè...dovrò fare le valigie...domani si rientra...chissà che il prossimo post non sia davvero ancora un racconto di questa meravigliosa vacanza...sarà, per me, un modo per essere, anche se solo virtualmente, ancora qui, in questa terra che amo e a cui mi sento di appartenere! Un saluto...stavolta un pochino malinconico e alla prossima! Sachertorte

9 commenti:

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Davvero un peccato che questa bellissima esperienza si avvii alla conclusione, ma lasciandoti un sacco di ricordi piacevoli (e speriamo non un'indigestione di mirtilli!)
Ciao
Nicoletta

Simo ha detto...

Ma dai...i frutti di boscooo....nel bosco...!!!
E la casetta di Gretel...che bei ricordi porterai con te!
Quando torni ho voglia di chiamarti...un bacione!

Margherita ha detto...

Vacanza superba, direi!! Sarà che anch'io amo particolarmente questi angoli di paradiso, ma un pizzichino, piccolo piccolo di invidia me la lasci. Peccato che sia finita, ma pensa quanti bellissimi ricordi ti rimangono.
Buon ritorno.
Ciao
Margherita

Mariarita ha detto...

Peccato che questa meravigliosa avventura si volgendo al termine...ma non potevi chiedere rifugio nella casetta delle fiabe??? Rifugiata ecologica...invece che politica...ne avresti tutti i diritti.
Qui ieri 37° non oso pensare come sia dalle tue parti!!!
Baciuz
Mariarita

patriziag ha detto...

Bellissimi posti, il rifugio mi ha fatto venire in mente St. Johann in Tirol per il caratteristico campanello sopra il tetto.
Ti auguro buon rientro e mi raccomando facci vedere ancora qualche foto della tua vacanza!!!!

tarta ha detto...

spero di trovarli anch'io i mirtilli si si si
tu torni e io vado ... a presto allora ^_^

Nefertari ha detto...

Io voglio trasferirmi in quella casetta...ma non solo per i week end, voglio proprio stare là!
Invece stiamo qui a 40° e con un'afa da paura.
Ciao!
Grazia

Marm ha detto...

Ho un doppio dispiacere: per te che, che come tanti, hai finito le vacanze e per me che non potrò più leggere i tuoi reportages vacanzieri: esaurienti, colorati e succulenti. Più che i mirtilli avrei azzannato i canederli! A meno che tu tenga fede al proposito di scrivere ancora delle tue montagne...
Buona domenica, Marm

pat ha detto...

ma sei ancora in giro? nel frattempo ho lavorato, son andata in ferie, tornata e tu sei ancora a zonzo???!!!
guai a lamentarsi ehhh
ciao Pat