martedì 7 dicembre 2010

...e due....

...essì...e due...come le domeniche di Avvento che ci siamo buttati alle spalle...e siamo già all'Immacolata, giorno dedicato da sempre alla preparazione dell'albero di Natale e dell'accensione delle luminarie. Ciò significa che siamo proprio nel pieno dell'atmosfera natalizia, della ricerca del regalo giusto, dell'allestimento degli addobbi, dei preparativi per organizzare la festa più bella e sentita dell'anno...o almeno dovrebbe essere così....visto che per me quest'anno, almeno per ora, si profila un Natale sotto tono. Non sono interessata a nulla, non ho pressochè preparato niente, nè tantomeno pensato di addobbare la casa....e questo la dice davvero lunga sul mio stato generale.
Gli anni scorsi già a metà ottobre iniziavo a proiettarmi nella magica aura natalizia...quest'anno niente di niente. E' tutto un rimandare, i propositi ci sarebbero anche, poi al momento di mettermi a fare....rimando, rimando, rimando...stento persino a riconoscermi da sola...
Oggi però ho deciso di farmi violenza e anche se la voglia era pressochè inesistente ho preparato la corona dell'Avvento. Quest'anno sui toni dell'oro...ho proprio bisogno di vedermi un po' di sbarluccicamento attorno....chissà che non mi dia quella piccola scossa per mettermi a fare....anche, se ad onor del vero, ho tutti i miei dubbi al riguardo. E' davvero un anno atipico....dopo tanti Natali trascorsi via da casa, quest'anno abbiamo deciso di partire a fine anno...nei giorni in cui gli altri anni si tornava a casa....mi fa tanto strano pensare al giorno di Natale qui, immersa nel grigiore della mia città...anche se sono felice di stare assieme ai miei cari.
La sera della vigilia ad aspettare la mezzanotte giocando a carte, o a tombola con gli amici più cari e i parenti stretti, il giorno di Natale, con il pranzo in casa e il pomeriggio a pensare, come tutti gli anni, che si ha tanta attesa per il Natale e poi in un niente ecco che passa e và....ebbene questa volta voglio credere che anche lì sarà diverso....voglio credere che dato che l'attesa non è stata così spasmodica come gli anni scorso....sarà sicuramente un Natale bellissimo, con un pomeriggio all'insegna degli affetti e con un pensiero ad un futuro migliore di questo recente passato che mi lascio alle spalle!
Un caro saluto, vostra Sachertorte! 

7 commenti:

Nefertari ha detto...

Faccio veramente fatica a sentirti così, ma sai che ti posso capire meglio di chiunque altro. Mi suona strano che, proprio quest'anno che io sono particolarmente "infularmata", sia tu, che in questo periodo mi tiravi sempre su il morale, quella che è giù di corda e spero proprio che si possa fare qualcosa. L'aspetto piacevole del tuo post è quando parli della viglia...a presto!
Grazia

Francesca Violetta ha detto...

ti auguro con tutto il cuore di trascorrere un bellissimo Natale, una fine d'anno favolosa e che il 2011 ti porti salute, serenità e tanta voglia di fare!!
un abbraccio grande grande
francesca
(ilsentierodelleviole)

Margherita ha detto...

Ogni tanto arriva il momento della pausa, dopo tanti Natale in corsa forse quest'anno è quello della riscoperta degli affetti più cari e sinceri.
Ciao
Margherita

Marm ha detto...

Mi fa piacere tornare a leggerti anche se il tuo umore è ancora sottotono. Ti auguro che le prossime festività siano scintillanti come gli addobbi del tuo albero. Baci. Donatella

Francesca ha detto...

Che bellissime decorazioni!!! Davvero d'effetto, complimenti!!!
Franci

Angie ha detto...

Bella questo centro tavola!!
Mi prende due minuti e leggo anche gli altri post!!
Brava per le creazioni che riesci a realizzare.
Buona giornata
Angela

maman O ha detto...

Cara Nadia questi primi preparativi che ci fai vedere già mi sembrano una bella cosa! E bello sarà anche trascorrere NaTale con Parenti cari e amici. Non tutti possiamo farlo.
Vedrai che poi tutto sarà più bello di quanto tu possa immaginare.
Anch'io quest'anno sono molto stanca e non ho preparato molto, ma pazienza spero che poi tutto sia bello all'insegna di tranquillità e serenità insieme al nostro piccolino.
Ciao e un abbraccio Ornella