sabato 13 marzo 2010

Come l'Araba Fenice

Mi pare davvero idoneo titolare questo post in questo modo: 
in effetti sto cercando, con non poca fatica, di risorgere dalle mie ceneri. Ceneri nel senso quasi vero e proprio del termine....noooo....vi assicuro che non mi sono data fuoco....per carità....ma diciamo che la febbre altissima che ha caratterizzato questa mia settimana mi ha fatto seriamente pensare che prima o poi l'alta temperatura corporea avrebbe dato origine ad un improvviso processo di autocombustione. 
Così non è stato...per fortuna....e ora, primo giorno in cui sono sfebbrata, cerco di iniziare a riprendere in mano la mia banalissima quotidianità, partendo da questo spazio che, in effetti, era un po' di tempo che languiva inerme.
Archiviata la pratica malanno, vi dico però che sono comunque un paio di settimane che non so neppure come sono fatte le crocette: quella scorsa per i vari casini d'ufficio, come forse vi avevo già accennato, questa, per quanto sopra enunciato.
In ogni caso qualcosa da mostrarvi ce l'ho: come sapete abbiamo avuto una nevicata "fuori tempo massimo" che ci ha fatto rendere ancora una volta conto di quanto le stagioni e il clima abbiano subito dei cambiamenti di cui noi neppure ci capacitiamo. All'alba della Primavera ci ha regalato un paesaggio degno dei paesi nordici a Natale ed effettivamente questi mutamenti atmosferici e climatici hanno una ricaduta anche sullo stato di salute fisica delle persone e, cosa non da sottovalutare, almeno per quanto riguarda la scrivente, anche sul piano psicologico.
Ecco alcune fotografie che rendono l'idea di quanto sopra descritto. Ho deciso di immortalare l'evento perchè più di trenta centimetri di neve a marzo sono un lusso che pochi si possono concedere!!!!

Per quanto riguarda, invece, il fronte hobbistico sono inchiodata di brutto. Ho ricami da finire che non mi decido di portare a termine, tremila idee che mi frullano per la testa, ma tutte di ispirazione primaverile che restano lì in attesa di essere messe in pratica non appena deciderò di uscire da questo mio eterno letargo.
Oggi, devo dire che potrebbe essere il giorno buono....nel senso che mi sento un filino meglio dei giorni scorsi,  fuori c'è pure un bel sole e ho iniziato la giornata mettendo duecrocettedue su una cosa top secret di cui però vi mostro un particolare....

Credo che con questo collage di immagini  si possa considerare esaurita la chiacchierata di oggi e nella speranza che la prossima sia una settimana migliore di questa che sta finendo, vi auguro una felice domenica e vi saluto con affetto.
Alla prossima, vostra Sachertorte!

14 commenti:

Nicoletta (Kiky) ha detto...

beh,mia cara... mi dispiace tanto di sentire che stai male, che ti senti apatica, ma ne verrai fuori al più presto con rinnovato spirito creativo.
Che posso dirti, forse c'è una sorta di spiritello vendicativo che ci fa fare ciò che più indispone il nostro amato nanetto: ammalarci! Io sono in ospedale da una settimana e la neve non l'ho nemmeno vista, solo sentita raccontare, standomene inchiodata a letto.
dai che guariremo e torneremo a fare ciò che davvero ci piace!
Un abbraccio e ancora tanti auguri di rimmetteri presto
Nicoletta

il sapore del verde ha detto...

Intanto spero tu ti possa rimettere del tutto e presto, magari la febbre alta rinnoverà la creatività! La neve è un pò "fuori stagione" ma a me piace sempre tantissimo, anche a marzo... poi spunterà un sole caldissimo e duraturo, c'è sempre tempo!
A presto. Deborah

Simo ha detto...

Oh mi dispiace cara, non sapevo fossi stata malata, ti avrei telefonato...
Comunque anche qui da noi ne ha buttata giù di neve, meno male che non è attecchita, ed oggi c'era un sole quasi primaverile...siamo stati in giro tutta la mattina senza sciarpa nè cappello, che meraviglia!
Bello il lavoro top secret...son curiosissima!!!!!
bacioni

Nefertari ha detto...

Dai, che se ti è tornata la voglia di scrivere sul blog è un buon segno! Spero proprio che nei prossimi giorni riusciamo a vederci perchè così non va niente bene. Tanto per non smentirci abbiamo postato foto simili con la neve...del resto cos'altro si poteva fare?
Baci e buona domenica.
Grazia

微笑每一天 ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
giovanna ha detto...

Ciao,
mi dispiace sapere della tua mega febbre, meno male che ora stai meglio, speriamo ti rimetta in gran forma presto, però se hai già fatto 2 crocette è un ottimo segno!
in bocca al lupo!

Effeti ha detto...

cara nadia spero che tu stia meglio, quanto alla neve consolati , anche sul mio scoglio è caduta copiosa!
Il lavoro che stai facendo m'incuriosisce assai, non farci aspettare troppo per sapere di che cosa si tratta!
Bacioni

Fulvia

Margherita ha detto...

Forza dai, che ormai sei quasi in piedi!!! Auguroni ragazza mia e ti auguro tanto sole che ti tiri su!!
Ma scusate, la neve ve la siete tenuta tutta voi quest'anno!?!?
Ciao
Margherita

raffa ha detto...

Bello il collage di foto per il progetto misterioso, e bellissime le foto con la neve.
Grazie per la tua visita e il commento, e complimenti per il blog.
Tornerò a trovarti
Raffa

M.Grazia ha detto...

Dai ormai è passata e allora.....al lavoro, non vedo l'ora di vedere altre meravigliose creazioni ciao M.Grazia

zidora ha detto...

Vabbè, ma non si capisce niente di quel che stai ricamando! Mannaggia! Cerca di stare tranquilla e curarti al meglio, che non possiamo permetterci di fare a meno di te fino a giugno! Prenditi ora tutto il tempo che ti serve, e speriamo che non nevichi più che io di sto "lusso" di avere 40 cm (qui in cortile da me erano 40) di neve proprio non so che farmene! :-)

pat ha detto...

son contenta di sentire che ti sei ripresa, certo che stavolta l'hai presa proprio in maniera seria
ciao Pat

tarta ha detto...

urca che brutta influenza che hai avuto .... anche qui si ammalano tutti
e prima o poi vedrai se non la becco anch'io
la neve si è affacciata anche qui ... ma meno della tua
e mi sarebbe piaciuto vederne di più per una volta
buona ripresa ^_^

Villa-loredana ha detto...

Un buon segno che stai meglio, ed la voglia di xxxxx, ne sarremo stuffi anche di caldo, buon lavoro ed pieno risanamento. Loredana