giovedì 17 marzo 2011

Quando ci vuole....

Non era mio intento, nella giornata di oggi, fare post commemorativi del 150° anniversario dell'Unità d'Italia, anche perchè l'orientamento di questo blog non vuole, a priori, essere nè politico nè, tantomeno, riconducibile ad alcun schieramento di partito...ma credetemi, non posso esimermi dal fare almeno un accenno all'indignazione che mi ha investita nel leggere alcuni giornali on line che riportavano notizie che mi hanno letteralmente indotto ad una inversione di tendenza al riguardo della pubblicazione di un post.
Mi spiego meglio: alcuni esponenti di partito, SEDICENTI rappresentanti del Governo Italiano, hanno avuto il coraggio e la spudoratezza di indossare delle magliette in cui si dichiaravano non Italiani, ma appartenenti ad una etnia nordista che ritengo doveroso non nominare. Prescindo e sorvolo sul fatto che questi Illustri politici godono e beneficiano di una serie di privilegi e regalie economici, e non, che non gli sono garantiti dall'etnia che dicono di rappresentare, bensì da un Parlamento che appartiene, volente o nolente, ad una nazione chiamata Italia e che, dettaglio non trascurabile, questi gran virtuosi hanno, fino a prova contraria, sui loro documenti la connotazione di cittadini italiani e che, se a tutti i costi dobbiamo trovare qualcuno che ha di che vergognarsi... cari secessionisti "dell'Isola che non c'è" o della repubblica di Fantaghirò che dirsivoglia...siamo noi ITALIANI che subiamo il vostro teatrino di bassa lega (mai termine fu più appropriato!!!) e sopportiamo, con non poca indignazione e disgusto, la vostra presenza non solo alla corte dei Miracoli di Montecitorio, ma anche e soprattutto in questo Paese, che per disgraziato che sia, è ancora un Paese unito. E poi, e con questo concludo, mi piacerebbe leggere domani sui quotidiani del nostro Paese un intervento di qualche figura istituzionale autorevole che faccia sentire la propria voce riguardo a certi espedienti disfattisti assumendosi, se necessario, l'onere e il diritto di diffidare certi tipi di atteggiamenti da parte di una minoranza numericamente insignificante. Se non altro,  a tutela di quei milioni di Italiani che vorrebbero non più sottostare agli insulti e ai meschini ricatti di pochi esaltati facinorosi.  Ecco...ho dovuto dirlo...perchè il sacco non era pieno...di più....E ora che mi sono liberata, auguro a tutti gli ITALIANI che passano da queste parti una buona Festa dell'Unità...festa a dire il vero atipica...siamo tutti a casa, ma il diktat che ci è stato imposto è "ti chiudo l'Ufficio ma ti "mangi" un giorno di ferie"...un'imposizione degna del più liberale e democratico dei paesi, un'altra chicca da aggiungere alle tante che si sono dovute subire da 3 anni a questa parte, una "perla di democrazia" che ci riporta con la mente e, soprattutto con i fatti a periodi che credevamo ormai dimenticati...ma che non riescono a soffocare, anzi lo rafforzano, il senso di appartenenza a questo nostro "sgarruppato" Paese.
W l'Italia unita!
Alla prossima, Vostra Sachertorte!

10 commenti:

giovanna ha detto...

brava!, condivido appieno!

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Concordo!
Buona giornata di festa!
un abbraccio
Nico

Simo ha detto...

Ma grande la mia Nadiaaaaaaaaaaa

Nefertari ha detto...

Sai che non potresti trovarmi più d'accordo di così! Vorrei tanto dire a quei signori che da oggi in avanti, se ne sono capaci, si facessero pagare il loro cospicuo e immeritato stipendio dal governo della padania (volutamente minuscolo) che non esiste...a loro e a tutta la loro analfabetissima progenie! Che lascino pure le lore poltrone, peraltro italianissime, a qualcuno che, di qualunque ideologia possa essere, si consideri parte integrante di questo Paese che, malgrado la loro inutile presenza, continua a piacermi un sacco e che continuo a considerare la mia Patria.
Grazia

fedepulce1992 ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Patrizia ha detto...

Nonostante tutto... W L'ITALIA!!
Un bacio da un'italiana che condivide al 100% i tuoi pensieri!!
Patty

PS: il commento di sopra ( eliminato ) era il mio , ma inserito con l'identità di mia figlia ( per sbaglio! ) : avevo paura che non mi riconoscessi!!
Ancora un bacione!

bricolo-chic ha detto...

quando ce vo' ce vo'!!! evviva la nostra sgarrupatissima Italia, credo che oggi qualcosa sia cambiato, vedo tante reazioni positive in questa giornata che qualche anno fa sarebbe stata solo retorica!

Effeti ha detto...

Parole sante,sottoscrivo.

Fulvia

Anonimo ha detto...

E' peggio quello che ha fatto il mio datore di lavoro: senza chiederci se volevamo o meno festeggiare, ci ha fatto lavorare!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

Nicoletta ha detto...

ho incontrato il suo blog questa sera per la prima volta. mai parole furono più vere e appropriate! condivido il suo pensiero pienamente! ...Ora visito con piacere lle sue pagine.
grazie
Nicoletta