sabato 12 febbraio 2011

Ci si ritrova...

E', questo, un sabato caratterizzato dal sole e da quel tempo atmosferico che ti fa pensare alla primavera, ma che nello stesso tempo ti rende piacevole un oziare senza limiti temporali sul divano a studiare progetti per i prossimi lavori, a crocettare il sal di Lilliviolette, a leggere qualche pagina di un buon libro, a sfogliare un giornale di gossip, magari sorseggiano una bella tazza di qualcosa di caldo, tipo il caffè al ginseng (ultima mia mania in fatto di bevande!) oppure un bel bicchierone di LATTEMACCIATO (sì...proprio così...alla tedesca...non è un errore!) solubile proveniente direttamente dal negozio Tschibo di Seefeld...una golosità che renderebbe piacevole anche un pomeriggio di lavoro intenso o di fatica "ercolina", credetemi!
E devo dire che studia, studia e ristudia...osservando le varie riviste e siti di lavori a maglia di cui il Web è "pregno"...ho dato inizio a due progetti ai ferri, visto anche che la mia amica Cristina ha aperto un negozio di filati e prodotti per lavori Handmade che ho scoperto per puro caso mentre ero alla disperata ricerca di un paio di ferri circolari. E dato che Cristina è una persona che non dimentica l'amicizia anche se sta dall'altra parte del bancone del suo "Arcolaio" ogni volta che voglio un filato particolare lei me lo recupera a tempo di record e mi fa degli sconti talvolta per me anche imbarazzanti! Ma che ci volete fare....posso mica andare in un altro negozio???? E quindi sono qui a mostrarvi l'inizio dei miei due lavori ai ferri, dei quali, per ora, non si capisce quale sarà il risultato finale, visto che sono pressochè appena iniziati, ma mi piace mostrarvi i filati stupendi che sto adoperando per realizzarli.

Il filato chiaro è un misto angora e mohair di una morbidezza indescrivibile e sono sicura che fra una settimana concorderete sul fatto che era quello giusto da utilizzare per il prodotto che ne verrà fuori.
Il gomitolone screziato sui toni del verde è invece la risultanza dello smatassamento di due etti di filato stupendo che darà origine a.....beh...non ve lo voglio svelare ora....vi mostrerò il lavoro quando sarà terminato. Ma non vorrei che pensaste che i miei progetti lanosi si fermino qui....assolutamente no! Ricordate la lana pecorosa acquistata a Garmisch (a proposito avete visto di che meraviglia di posto si tratta? E' il luogo dove si stanno svolgendo i Mondiali di sci alpino e dove stamattina il nostro Innerhofer ci ha regalato uno storico bronzo!)...per fare la famosa coperta granny???? Ebbene...di coperta si tratterà ma non di coperta granny....tutta una roba diversa....e anche qui appena avrò dato inizio al lavoro e sarò a buon punto vi mostrerò il tutto. Nel frattempo, mi pare doveroso postare la prima tappa del sal di Lilliviolette, assicurando che sono a buon punto nel ricamare la seconda e a scadenza posterò il tutto.

E' un sal che mi piace da matti e, complice,  la scelta dei colori per cui ho optato mi sta dando davvero grande soddisfazione. Bello da ricamare e ancor più bello da ammirare. Questo è un piccolo assaggio visto che si tratta della prima tappa terminata.
Come vedete ho messo molta carne al fuoco...nel frattempo vorrei anche far presente che sto in ufficio all'incira 10 ore al giorno e che mi domando da sola da dove possa essermi arrivata tutta questa energia e voglia di fare....che sia una sorta di compensazione con quello schifosissimo periodo di qualche mese fa che mi ha letteralmente messa in ginocchio?????? Boh....ai posteri....
Un caro saluto a tutte voi e una felice domenica! Alla prossima , vostra Sachertorte!

Aggiornamento:
per chi volesse avvicinarsi al lavoro a maglia o per coloro che abbiano voglia di realizzare qualche bel capo ai ferri vi lascio questo link:  www.garnstudio.com

9 commenti:

Nicoletta (Kiky) ha detto...

Per me il "Lattemacciato" ha dentro un po' di prozac! ;-)) Scherzi a parte, son contenta di sentirti carica ed entusiasta delle tue belle attività malgrado le 10 ore di lavoro!
I tuoi lavori sono splendidi sia ai ferri sia di ricamo.
Sono curiosa di vedere i risultati di tanto sferruzzare e, osservando i tuoi lavori, rimpiango che l'artrosi alle mani mi abbia privato del piacere di lavorare la maglia a ferri e all'uncinetto.
Un abbraccione
nicoletta

giovanna ha detto...

ciao carissima,
ma stai facendo mille cose, e tutte bellissime, stupende le lane, soprattutto la prima (questione di simpatia x il colore) e che dire del ricamo... comunque capitano anche a me dei periodi che non concludo nulla, e poi in altri, anche se sono piena di impegni lavorativi riesco a trovare il tempo per ricamare, sferruzzare, ecc. Ho visto ieri sera dei blog con degli scialli strepitosi, mi sa che comprerò la lana e me li farò

Villa-loredana ha detto...

Brava cara Sacherina, la lana e' stupenda, c'e la farrai, sono i lavari che le xxxx ed altre ricamine chiamano work in progress, io ne ho tre, ed alquanto presto sarrano tema dell prossimo post. Volevo proprio chiedere se la tua cara amica ha pure la vendita via internet, ed tu ofri il link. Grazie. Buon fine settimana. Loredana

Creativando ha detto...

Ma quanta energia!!!! Merito del caffè al ginseng o di cosa? Bravissima! Non vedo l'ora di vedere i lavori finiti!!
Un abbraccio!
Rita

pat ha detto...

bella la greca ricamata
ciao Pat

Anna ha detto...

Certo che non stai con le mani in mano!Bravissima!Che bello che sta venendo il sal!Felice domenica,
Anna

Simo ha detto...

...ma quanto stai producendo tesoro mio!!!!!!
Sono curiosa........

Margherita ha detto...

Che bello sentirti rinvigorita! Ma cosa hai portato da Garmisch oltre al latte? Hai un'energia lavorativa pazzesca e mi piacciono tantissimo i tuoi progetti lanosi (per non dire del ricamo Lilliviolette che io mi sono fatta scappare ...... Quasi quasi mi fai venire voglia di tornare a lavorare a maglia ...
Felice giornata
Margherita

enrica ha detto...

Anche io ho notato che a periodi di stanca seguono periodi ultra operosi, l'importante è fare qualcosa che ci piace (anche oziare sul sofà è un'attività piacevole...). Mi piace molto l'alfabeto e invidio molto che lavora a maglia, io ci ho provato ma i maglioni che ho fatto non li posso indossare fuori casa!! Se passi dal mio blog ho un premio per te...
A presto.